L’ultima rievocazione dell’anno ha avuto come palcoscenico il complesso monumentale del Priamar. Organizzata grazie all’impegno dell’associazione Pippinin con l’Istituto Internazionale degli Studi Liguri, Lions Club di Savona Torretta e il patrocinio del comune, la manifestazione ha coinvolto oltre a noi Lecste, gli amici di Praefectura Fabrum e Liguria Romano Tempore.

Non aiutati dalle mutevoli condizioni climatiche abbiamo potuto mostrare ai tanti visitatori italiani e stranieri i rapporti tra antichi  liguri (in questo caso i Sabazi) e  romani. Tra lo stupore generale stata messa in scena una probabile situazione che  esemplifica il “divide et impera” tanto caro ai conquistatori: un piccolo gruppo di liguri che va a chiedere in modo energico il soldo pattuito per aver tradito una tribù vicina, con conseguenti tafferuglio e scambio di “complimenti”.

Ringraziamo calorosamente Barbara Cerutti che si è presa cura di tutti noi rievocatori, il professore Mauro Brunetti persona colta ed estremamente piacevole che ci ha fatto dono del volume “Alla scoperta delle rocce incise nel geoparco del Beigua ” (!!!!!!), e Gualtiero La Fratta conosciuto anche come Martius Atilius, che ci sta coinvolgendo in queste magnifiche esperienze.

Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Facebook
YouTube
Instagram