Ispirati dagli amici di Praefectura Fabrum, la nostra associazione è riuscita a mettere il primo tassello per quello che speriamo diventi un appuntamento fisso per noi rievocatori liguri: un evento sul monte Beigua, cima sacra per nostri antenati.

Con l’approvazione del Parco Naturale Regionale del monte Beigua, la collaborazione del Rifugio Pratorotondo e la partecipazione dell’Opificio Agricolo Porco Sarvego e del Caseificio Cascina Giacobbe, siamo arrivati a stilare il seguente programma:

SABATO 25

  • Ore 15 – Apertura campo e didattiche sulla vita quotidiana degli antichi Liguri
  • Ore 16 – Breve introduzione sulle incisioni rupestri in Liguria- a cura dell’archeologa Giulia Martinengo
  • Ore 16:30 – Escursione alle incisioni rupestri del Beigua e visita alla Cascina Giacobbe
  • Ore 18:30 – Il culto delle vette, l’ascesa delle cime in senso rituale, il tema del “sacro” per i Liguri e i popoli limitrofi – a cura dell’archeologa Giulia Martinengo e dei dott. Gualtiero Lorenzo La Fratta e Danilo Guasco
  • Ore 19:00 – Il vino nell’antichità – a cura di Fabio Musari dell’Opificio Agricolo Porco Sarvego e Matteo Bazzoni
  • Ore 19:30 – A cena con i rievocatarori – presso i locali del rifugio Pratorotondo

DOMENICA 26

  • Ore 10 – Apertura campo e didattiche sulla vita quotidiana degli antichi Liguri
  • Ore 11:30 – Patti di alleanza fra le tribù
  • Ore 12 – Pausa pranzo
  • Ore 14 – Didattiche da campo
  • Ore 16 – Chiusura campo